Calcio giovanile

Mercoledì, 22 Agosto 2018 09:00

Quattro chiacchiere con... Antonio "Biglia" Maiorino

Si avvicina l'inizio della nuova stagione: con la rubrica "quattro chiacchiere con..." andiamo a conoscere meglio alcuni volti storici dell'Atletico San Lorenzo, a vagliare bilanci della passata stagione e a sondare le prospettive per la prossima. Terzo intervistato è Antonio "Biglia" Maiorino, centrocampista della squadra di calcio a 11 maschile e mister dei Pulcini rossoblù.

 

c11 squadraCome hai conosciuto l’Atletico San Lorenzo?
Ho conosciuto l’Atletico San Lorenzo dal letto di casa quando abitavo vicino la stazione Tiburtina, e ogni domenica mi svegliavo con il suono dei tamburi, i cori, e i boati che i tifosi facevano dopo ogni gol, quindi un giorno decisi di alzarmi e andare a vedere chi erano questi pazzi che cantavano a squarciagola alle 10 di mattina, e mi ritrovai di fronte a uno spettacolo incredibile, tifosi che sostenevano la propria squadra dall’inizio alla fine, nonostante il risultato, nonostante la 2° categoria, ho visto un po' la partita e ho capito che quella sarebbe stata la mia nuova squadra, quindi venuto a conoscenza di una serata al Cinema Palazzo ho conosciuto dirigenza e mister e da lì è iniziato per me l’Atletico.

Quali sono le differenze che hai potuto riscontrare tra le tue precedenti esperienze sportive e l’adesione al progetto dell’Atletico San Lorenzo?
Le differenze sono tantissime a partire dalla mancanza totale di sponsor, infatti l’Atletico San Lorenzo per vivere ed iscrivere tutte le squadre ai campionati punta su campagne di azionariato popolare e autofinanziamento attraverso i numerosi eventi che si organizzano durante tutto l’anno, quindi è totalmente differente il modo in cui noi atleti, tifosi, o allenatori viviamo la nostra squadra, tutti siamo parte integrante del progetto e tutti possiamo dire la propria opinione su qualsiasi tematica partecipando all’assemblea.

c11 ultima1617Qual è l’evento, sportivo e non, della polisportiva a cui sei particolarmente legato/a?
L’evento sportivo sicuramente è stata la partita in cui abbiamo festeggiato la promozione in 1° categoria [il 14 maggio 2017, Atletico San Lorenzo vs Colonna 4-2], dove ho anche fatto un gol, ed è stato bellissimo poter festeggiare con i tifosi. Ma l’evento a cui sono particolarmente legato è stata la partita dei Pulcini di quest’anno dove giocavamo la semifinale del torneo [Lega Kids calcio a 8 - ACLI] in casa, ed è stato uno spettacolo vedere le facce dei bambini che non si aspettavano così tanti tifosi che hanno organizzato una coreografia tutta per loro e li hanno incitati per tutta la partita, sicuramente come Atletico San Lorenzo siamo riusciti a regalargli una giornata che difficilmente dimenticheranno, e che anche io e Mister Stefano ricorderemo sempre con un sorriso, nonostante non siamo riusciti a raggiungere la finale.cg pulcini semi1718

Cosa significa per te “sport popolare”?
Sport Popolare per me significa tutto ciò che l’Atletico sta attuando da anni, un altro modo di pensare e di vivere lo sport, è una forma di protesta contro la commercializzazione che sta avvenendo principalmente nel calcio ma anche in tutti gli altri sport, dove il guadagno viene messo in primo piano, dove il tifoso non ha più la possibilità di seguire liberamente la propria squadra, dove lo Sport ormai non è più del popolo ma è sempre più in mano ai padroni, noi come Atletico San Lorenzo stiamo cercando di fare sport partendo dal basso, dalla strada dove nasce, rendendolo accessibile a tutti senza distinzione di sesso, razza, religione, orientamento sessuale o di natura economica.

pulcinifin 650Da giocatore della squadra di calcio a 11 a mister delle giovanili: cosa ti regala questa esperienza a stretto contatto con i giovani rossoblù? Quali stimoli sa offrire?
Per me è una bellissima esperienza poter allenare le giovanili della propria squadra, cerco di dare sempre il massimo, pensando principalmente al divertimento, lo stimolo più grande è sicuramente quello di poter vedere tra qualche anno i ragazzi che ho allenato in prima squadra e potenzialmente potrebbero anche diventare miei compagni. Poi per me è sempre stato un sogno iniziare ad allenare, quindi ringrazierò sempre l’Atletico che mi ha dato questa opportunità.

Quali rapporti vengono a crearsi con i genitori dei ragazzi in un clima così diverso dalle altre società "normali" di calcio giovanile?
Sicuramente un rapporto di fiducia, non so come sarebbe stato nelle altre società, ma qui è vero si vive un clima speciale, molti genitori insieme ai bambini li incontro per strada abitando nello stesso quartiere, e ci si ferma spesso a parlare, per me è una situazione bella che mi ricorda la vita di paese.

c11 ultima1cUn bilancio della stagione passata?
Il bilancio della stagione passata con il calcio a 11 è sicuramente negativo, siamo arrivati penultimi ritornando così in seconda categoria, ma comunque non è stato un anno tutto da buttare, molto emozionante è stata l’ultima partita dove i nostri tifosi nonostante tutto ci hanno continuato a sostenere fino alla fine, ed è grazie a loro se siamo arrivati all’ultima giornata con la speranza di poterci ancora “salvare”, ma nonostante tutto “la vittoria è ciò che semo”.
Invece con i Pulcini è stato un anno fantastico, venivamo da una stagione in cui abbiamo perso tutte le partite, ma con Mister Stefano eravamo sicuri che era solo un anno di passaggio, infatti quest’anno abbiamo finito il campionato al 3° posto sfiorando anche la finale.

Prospettive personali e di squadra per la prossima stagione?
Penso che le prospettive personali siano le stesse che ha la squadra: tornare a divertirsi in campo, come facciamo fuori alle serate o sugli spalti. Poi quest’anno abbiamo cambiato allenatore, che è il nostro vecchio capitano, affiancato da uno staff con grande entusiasmo, quindi siamo portati a dare tutti un qualcosa in più per poter riportare la squadra nella categoria superiore il prima possibile.
Con il settore giovanile invece l’auspicio è di iscrivere qualche squadra al campionato federale, questo sarebbe un grande passo in avanti per la nuova stagione.

Associazione Sportiva Dilettantistica Atletico San Lorenzo
Codice fiscale: 97762340582 - Codice Registro Coni: 232830 - 215015
Cookie Policy - Privacy PolicyServizi Web Marketing